Random Post
Search
Search

Notizie

  • VII CORSO DI FORMAZIONE TITOLATI 2° LIVELLO ONCN
    E’ stato pubblicato il bando per l’ammissione al 7° corso di formazione per titolati ONCN di 2° livello. Di seguito trovate il link al bando ed il modulo per l’iscrizione al corso ONCN 2024. Il tema di questo corso è la Biodiversità in montagna. Come ormai consolidato il corso di formazione di 2° livello viene specializzato per temi con il compito di formare operatori che poi dovranno guidare e gestire il compiti di studio, ricerca, divulgazione e formazione degli ONC, dei Soci CAI nelle sezioni e collaborare con altri OTCO e OTTO per i loro bisogni formativi. Il corso è a numero chiuso per 12 ONC che hanno la volontà di approfondire il tema proposto e la disponibilità per ricoprire il ruolo di operatore di 2° livello. Come si può evincere dal bando e dalla domanda di iscrizione è richiesto esplicito consenso all’iscrizione da parte dei presidenti dei CSR. >> bando corso ONCN 2024 >> domanda di ammissione Allegati Bando-Corso-ONCN-2024 (297 kB)Allegato-A-Domada-di-ammissione-al-test_3 (122 kB)
  • RIFUGIO GALASSI SENTINELLA DEL CLIMA E DELL’AMBIENTE: presentazione del progetto
    Giovedì 09 maggio 2024 alle ore 21.00, a Mestre presso il Centro Culturale Candiani – Piazzetta Candiani, la sezione CAI ha organizzato la presentazione del progetto Rifugi Sentinella del Clima e dell’Ambiente che coinvolge il Rifugio Galassi. L’incontro, aperto ai frequentatori della montagna, vuole informare sulle tematiche che costituiscono la base del progetto “Rifugi Sentinella del clima e dell’ambiente”: • motivazioni scientifche del progetto • cambiamento climatico in area montana • meteorologia nel contesto del rifugio/area montana • l’importanza della divulgazione e formazione • iniziative CAI/CNR riguardanti il Rifugio Galassi Città di Mestre Modera l’incontro: Giuseppe Borziello – Presidente Comitato Scientifco VFG Introducono: Alessandro Bonaldo – Presidente Sezione CAI di Mestre Silvio Zanatta – Responsabile del Rifugio Galassi Città di Mestre Relatori: Francesco Abbruscato – Struttura Operativa Rifugi Opere Alpine del CAI Paolo Bonasoni – Consiglio Nazionale delle Ricerche Giovanni Margheritini – Comitato Scientifco Centrale del CAI Per informazioni https://caimestre.it – https://rifugiogalassi.it – https://rifugisentinella.cai.cnr.it Allegati Locandine-RS_Galassi (264 kB)
  • LA MONTAGNA RACCONTA – serate di proiezioni a Treviso
    La montagna raccontaLa Sezione CAI di Treviso riserva agli amici la possibilità di partecipare alla Rassegna “La montagna racconta“, presentazione di libri naturalistici di montagna con gli autori, presso la sala di Villa Letizia nella sede della Sezione CAI di Treviso. Venerdì 24 maggio ore 20.45: Il sentiero Naturalistico-Geologico del Col Quaternà in Comelico, a cura di Giuseppe Borziello ONCN-AE. Venerdì 7 giugno ore 20.45: La geologia del Veneto, a cura del geologo Tiziano Abbà Venerdì 14 giugno ore 20.45: Fiori delle Dolomiti, a cura di Michele Zanetti naturalista. >>> scarica la locandina Allegati La montagna racconta (678 kB)
  • AVIFAUNA, CLIMA E UOMO IERI E OGGI
    DALLO STUDIO DEI FOSSILI ALLE DINAMICHE ECOLOGICHE ATTUALI DAL 8 AL 12 LUGLIO 2024, PIAN DEL CANSIGLIO (BELLUNO) Summer School nazionale organizzata dal Dipartimento di Studi Umanistici dell‘Università di Ferrara nella splendida cornice dell’Altopiano del Cansiglio. Rivolta a studenti, dottorandi, professionisti. Il costo di 360 € comprenderà vitto, alloggio e spostamenti interni. Gli interventi di esperti del settore a livello nazionale tratteranno di: Ecologia dell’avifauna: migrazioni, risposte ai cambiamenti climatici, metodi di monitoraggio, conservazione Evoluzione degli uccelli in Italia, adattamenti alle oscillazioni climatiche del Quaternario Studio dell’avifauna fossile Interazioni tra uomini e avifauna dalla Preistoria ad oggi Attività di laboratorio, birdwatching, visite a riserve e musei Per candidarsi mandare una mail a lisa.carrera@unife.it entro il 5 giugno corredata da curriculum e lettera motivazionale Programma: 8/07 Introduzione all’ecologia dell’avifauna: migrazioni, risposte ai cambiamenti climatici, metodi di monitoraggio, conservazione (Andrea Ferri e Gaia Bazzi) . 9/07 Evoluzione degli uccelli in Italia (Marco Pavia). Adattamenti alle oscillazioni climatiche del Quaternario, introduzione allo studio dell’avifauna fossile. Laboratorio di tassonomia (Lisa Carrera). 10/07 Visita al Museo di Storia Naturale dell’Alpago. Interazioni tra uomini e avifauna dalla Preistoria ad oggi, studio tafonomico delle ossa. Laboratorio di tafonomia (Lisa Carrera). 11/07 Birdwatching in Cansiglio (Andrea Favaretto). Dati forniti dall’inanellamento al Pizzoc (Cansiglio). Casi studio di analisi dell’avifauna fossile (Lisa Carrera). 12/07 Visita alla Riserva Naturale Regionale del lago di Cornino, partner del progetto di Conservazione del Grifone (Fulvio Genero). >>> SCARICA LA LOCANDINA Allegati locandina summerschool (533 kB)
  • Puliamo la Val Rosandra
    Promossa dalla Commissione OTTO Escursionismo VFG, con la collaborazione della Commissione TAM VFG, del Comitato Scientifico VFG, il patrocinio del CAI Veneto e CAI FVG, la partecipazione di LegAmbiente FVG APS e la coordinazione del Corpo Forestale FVG con il coinvolgimento attivo di scuole e associazioni si svolgerà domenica 12 maggio 2024 la “1ª Giornata MONTAGNA PRIVA DI RIFIUTI”. L’obiettivo del progetto ha individuato il sito della Val Rosandra, oggi riserva naturale, che si trova nel territorio del Comune di San Dorligo della Valle – Občina Dolina, a pochi chilometri da Trieste, proprio al confine con la Slovenia. L’area ricopre un notevole interesse naturalistico oltre ad essere sempre stata meta di escursionisti, rocciatori, speleologi e studiosi. C’è anche un altro itinerario che passa lungo questa via e attraverso i suoi sentieri che si districano nei boschi circostanti, è quello della rotta balcanica, percorsa dai profughi che risalgono Bosnia Erzegovina, Serbia e Croazia e che dalla Slovenia arrivano a Trieste, uno snodo verso le destinazioni finali in Europa occidentale e settentrionale. La giornata ecologica inizierà alle ore 9:00 presso il “Centro Visite della Val Rosandra – Dolina Glinščice” con una riunione operativa durante la quale verranno definite nel dettaglio le aree di competenza dei numerosi gruppi coinvolti e distribuite cesoie, rastrelli, guanti, sacchetti, seghetti e materiale vario. Verso le ore 9:30 inizierà l’intervento di raccolta di cartacce, bottiglie, vetri, pezzi di metallo, lattine, plastica e rifiuti di ogni genere abbandonati. Le operazioni termineranno verso le ore 14:30 per poi ritrovarci tutti assieme di nuovo al Centro Visite della Valle. È necessario munirsi di pranzo al sacco e si consiglia di portare attrezzatura personale aggiuntiva (guanti antitaglio, mascherine FFP2, cesoie …). Per dare le adesioni è necessario compilare il modulo https://forms.gle/rxPqaoAZzz2oMjUu7 Non è solo un giorno di “pulizia”, ma sarà anche un momento di educazione, di responsabilità per capire le necessità del territorio. Vi aspettiamo numerosi! Per i partecipanti del Veneto verrà organizzato un pullman offerto dal Gruppo Regionale CAI Veneto: Luogo ritrovo Crown Plaza via Po (PD) – Autogrill Villbona Sud (VE) Orario ritrovo 6:15 (PD) – 6:35 (VE) Orario partenza 6:30 (PD) – 6: 50 (VE) Orario rientro previsto 18:30 (PD) – 18.10 (VE) Posti disponibili 54 – iscrizioni per il posto in pullman presso Segreteria Sezione CAI PADOVA tel. 049.8750842  email info@caipadova.it – chiusura iscrizioni 30/11/2023   >>> scarica il programma Allegati puliamo la val rosandra (9 MB)
  • PORDENONE: Cinemazero 2024 – scienza e natura a Cinemazero
    Giovedì 9 maggio 2024 “IL RITORNO DEI GRANDI CARNIVORI” incontro con Gabriele Menis e Davide Palumbo in collaborazione con Cai Portogruaro e WWF Travel “ritornare a camminare, riprendere confidenza con un ritmo lento, più naturale, più umano. Riconnettersi con l’ambiente, con chi ci circonda e con noi stessi Gabriele Menis Sulle tracce degli orsi tra Slovenia e Friuli. Serata di immagini e racconti sui più grandi abitanti della montagna: scopriremo abitudini ed habitat dei plantigradi cercando di realizzare come potrebbe essere una libera convivenza tra uomini ed orsi. Gabriele Menis, fotografo professionista, studia e immortala gli orsi nel loro ambiente da più di 10 anni tra Slovenia, Croazia, Canada, Stati Uniti, Abruzzo e Friuli Venezia Giulia. Ha approfondito la vita di questi animali e li ha fotografati numerose volte, con grande attenzione alla tutela del loro habitat naturale; è con questa “inclinazione” che organizza workshop fotografici e spedizioni naturalistiche nelle terre dove gli orsi vivono in libertà. Ha inoltre pubblicato il volume “Sulle tracce degli orsi in Friuli Venezia Giulia”. ORE 21.00 SALA GRANDE DEL CINEMAZERO Giovedì 16 maggio 2024 “ALBERI E BOSCHI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA” con Michele Zanetti – Dalla Laguna di Grado alle Dolomiti Friulane Il territorio friulano presenta un’ampiezza altitudinale compresa tra il livello del mare e i duemila settecento metri ed è caratterizzato da una notevole diversità ambientale. Ne consegue una ricca dotazione di vegetazione forestale, con decine di specie arboree e di formazioni boschive. Al patrimonio arboreo e boschivo naturale, si somma quindi quello dovuto alla millenaria opera dell’uomo, che ha introdotto decine di specie arboree da altri continenti, per ragioni economiche od ornamentali. La proiezione commentata consentirà di effettuare un’escursione virtuale nella ricca realtà del panorama forestale friulano, alla scoperta di un patrimonio da conoscere e da difendere. ore 21.00 SALA GRANDE DEL CINEMAZERO Giovedì 23 maggio 2024 “EVIDENZE DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO: COSA DICE LA SCIENZA” a cura di Dario Gasparo Nel corso della presentazione Gasparo presenterà una serie di animazioni e di grafici dinamici dell’ESA e della NASA per mostrare al pubblico la realtà della situazione alla quale si sta andando incontro, partendo dal pregresso storico e immaginando il futuro secondo quanto calcolato da centinaia di ricercatori esperti di tutto il mondo che svolgono le loro ricerche nell’ambito dell’IPCC, Intergovernmental Panel on Climate Change. Da biologo, riporterà alcune evidenze sugli organismi viventi costretti ad adattarsi repentinamente al riscaldamento globale e suggerirà alcuni exhibit che ha realizzato per spiegare il tema ai suoi giovani studenti, suggerimento che potrà essere utilizzato da altri volontari del CAI intenzionati a divulgare il tema. ore 21.00 SALA GRANDE DEL CINEMAZERO
  • A PASSO DI FORESTA – Alla scoperta del legame tra uomo e foresta
    La Sezione CAI di Gorizia organizza per il mese di maggio 2024, un interessante corso alla scoperta del legame tra uomo e foreste. Il corso, dal titolo “A PASSO DI FORESTA” è strutturato in tre incontri presso la sede della Sezione e due uscite in ambiente. La partecipazione è riservata ai soci CAI. Per maggiori inormazioni ed iscrizioni, via mail a ambiente@caigorizia.it o scrivendo un messaggio Whatsapp al 366-2550546. >>> scarica il programma dettagliato
  • IL BOLLETTINO del CSC – APRILE 2024
    E’ disponibile il Bollettino del Comitato Scientifico Centrale del Club Alpino Italiano. del mese di aprile 2024. Questo numero del Bollettino è dedicato al cambiamento climatico e non poteva essere che così, sulla scia del recente 101° Congresso nazionale del CAI che si è tenuto a Roma lo scorso novembre. Per la precisione l’articolo, firmato da Guido Nigrelli e Marta Chiarle, analizza il periodo climatologico 1991-2020 registrato sulle Alpi. Si tratta di dati drammatici. Il secondo articolo, di Giuliano Bonanomi e altri, vuole ricostruire la storia della vegetazione di alta quota di alcuni gruppi montuosi dell’Appennino centrale. Un altro trattato di geologia arriva da Ciro Cerrone che ci introduce al tema del sollevamento superficiale dell’Appennino meridionale durante il Quaternario. È questa la prima parte del lavoro promosso da AIQUA e CSC attraverso un bando comune. Come gli uccelli non migratori, come pettirossi, scriccioli, civette ecc. si attrezzano per superare i rigori dell’inverno alle nostre latitudini? Antonio Gelati ce lo spiega con uno studio sulle loro strategie e gli adattamenti posturali e anatomici. >>> DOWNLOAD DEL BOLLETTINO Allegati Bollettino_CSC_Aprile_2024 (8 MB)
  • PAMIR-TAGIKISTAN: Silvia Rossi a Oriago-Mira (VE)
    Nell’ambito della Rassegna “AmMira la Montagna2024”, interessante serata con l’Operatrice Naturalistica e Culturale Silvia Rossi che presenta il suo “PAMIR – TAGIKISTAN” AUDITORIUM BIBLIOTECA Oriago-Mira (VE) Ingresso Libero >>> scarica la locandina
  • DOLOMITI ALTE VIE PER L’ANIMA – Cristina Noacco a San Donà di Piave
    il 23 febbraio 2024 Cristina Noacco presenta il suo ultimo libro:  “DOLOMITI Alte Vie per l’anima” attraverso un delicato racconto, musiche e raffinate immagini. Cristina Noacco, friulana, scrittrice, fotografa, viaggiatrice solitaria a piedi e in bicicletta. La serata con CRISTINA NOACCO si svolgerà presso il Centro Culturale Leonardo da Vinci, sala D. Sassoli, San Donà di Piave – ore 20.45   >>> scarica la locandina
  • R-EVOLUTION / GREEN: STORIE DI GHIACCIO, DI TERRA, DI UMANITÀ
    R-EVOLUTION / GREEN: STORIE DI GHIACCIO, DI TERRA, DI UMANITÀ Incontro con Elisa Palazzi e Sara Segantin “Ci sono due modi per non soffrire. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo, è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui…”. Così Marco Polo, nelle Città Invisibili di Italo Calvino, racconta all’imperatore Kublai Kan del grande e decadente impero mongolo. La montagna è la cartina tornasole di un cambiamento del clima che potrebbe essere irreversibile. Elisa Palazzi insegna fisica del clima all’Università di Torino e in particolare studia quello che avviene nelle montagne della Terra, Sara Segantin è scrittrice naturalista, inviata di Geo-Rai3 ed è esperta di climate literacy e in particolare di giustizia climatica. Con loro cercheremo di capire come smettere “di essere parte dell’inferno” e invertire la rotta dell’irreversibilità, e costruire uno sviluppo sostenibile. Conduce Luca Calzolari, giornalista Introduzione musicale Nicola Milan, fisarmonica – Orchestra da Camera di Pordenone Letture sceniche Antonio Pauletta R-Evolution Green è un progetto Teatro Verdi Pordenone a cura di Luca Calzolari, giornalista. Con la partecipazione dell’Ordine dei Giornalisti FVG Incontri con introduzione musicale e letture sceniche. Ingresso gratuito, prenota online e in Biglietteria
  • IL LUPO – SERATA SPECIALE A PORTOGRUARO
    Il lupo è passato da nemico giurato dell’uomo a specie protetta e di forte richiamo, conoscendo un’ampia espansione sul territorio nazionale. Negli ultimi anni, tuttavia, accanto all’evidenza del ruolo di controllo sulle popolazioni di ungulati, è cresciuta la preoccupazione per i danni provocati al patrimonio zootecnico. Il lupo nel frattempo si adatta a nuove condizioni e rivela nuovi aspetti della propria etologia. Queste tematiche saranno affrontate venerdì 9 febbraio da Davide Palumbo (Bologna) un esperto che opera a livello nazionale, ma anche al di fuori del contesto prettamente italiano. La serata avrà luogo venerdì 9 febbraio ore 20.45 nella Sala Rufino Turranio situata in Via Roma, 68, 30023 Concordia Sagittaria VE >>> scarica la locandina Allegati Lupo serata_merged (822 kB)
  • L’AMBIENTE INVERNALE – SAURIS 2 E 3 MARZO 2024 – CORSO AGGIORNAMENTO PER ONC
    Il 2 e 3 marzo 2024 a Sauris (UD), antico borgo immerso nella quiete di una natura meravigliosa, si terrà l’annuale corso di aggiornamento per Operatori Naturalistici di 1° livello. Il corso, che avrà come tema “L’AMBIENTE INVERNALE per conoscerlo e frequentarlo con consapevolezza. La neve: consciamola” è organizzato dal Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano ed è dedicato primariamente agli Operatori Naturalistici e Culturali di 1° livello dell’area Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige. L’Aggiornamento sarà scandito su una giornata di lezioni in aula, tenute da ONC nazionali ed esperti sul tema, e una giornata in ambiente. Le località di svolgimento saranno Sauris di Sotto per il sabato e la zona tra Sauris di Sotto e di Sopra per la domenica. Il numero massimo di partecipanti è di 70. Il contributo per l’Aggiornamento è di € 120,00 a persona che comprende: materiale didattico, pernottamento in hotel, pranzo, cena, pause caffè e colazione; restano esclusi i trasferimenti (da effettuare con autoveicoli propri) e il pranzo al sacco della domenica che però può essere richiesto in fase di iscrizione (costo 6€ da versare al check-in). L’iscrizione va effettuata ENTRO IL 10 FEBBRAIO compilando il modulo sul nostro sito (https://www.caicsvfg.it/event) e allegando la contabile del bonifico che va preventivamente effettuato alle seguenti coordinate: Bonifico a favore di: CAI VENETO Codice IBAN: IT93 A 08904 62190 007000007646 presso la Banca di Credito Cooperativo delle Prealpi – filiale di Vittorio Veneto causale: COGNOME E NOME – corso aggiornamento Sauris. Ricordiamo che la frequentazione di almeno un aggiornamento ogni due anni è obbligatorio per il mantenimento del titolo di Operatore Naturalistico e Culturale e che a tali fini non ha alcun valore l’eventuale frequentazione di corsi vari organizzati a livello sezionale. >>> scarica il programma dettagliato
  • INSETTI – MERAVIGLIE A SEI ZAMPE: CORSO DIDATTICO A SAN DONA’ DI PIAVE
    Il gruppo ONC sezionale del CAI di San Donà di Piave, in collaborazione con la sezione CAI di Mestre, con il patrocinio della Società Veneziana di Scienze Naturali e del Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano del CAI ha organizzato un corso sull’universo straordinario degli insetti. La stragrande moltitudine degli insetti è troppo particolare per attrarre la nostra attenzione, distratti come siamo da tante sollecitazioni macroscopiche ma se solo ci si sofferma ad osservare un poco più attentamente, vediamo che questi organismi sono dappertutto attorno a noi: nel suolo, nella vegetazione, attorno alle nostre abitazioni, dai cumuli di alghe ammucchiate sulla riva del mare fino alle nevi perenni. Essi hanno dimostrano nella loro lunghissima storia evolutiva una capacità incredibile di adattamento, di resilienza a tutte le sfide che l’ambiente, le grandi estinzioni di massa, i cambiamenti climatici, l’inquinamento, gli insetticidi e l’uomo hanno costruito contro di loro. A nostro giudizio, è con la loro piacevole e affascinante bellezza, con le loro forme sorprendenti e inaspettate ai limiti della fantasia, con il loro canto, con i loro affascinanti costumi, che vogliamo confrontarci per cercare di capire come riescano a svolgere un ruolo insostituibile nell’ambiente naturale in cui viviamo, arricchendolo, rendendolo unico e facendoci partecipi della loro, a volte enigmatica, esistenza. Tale corso è rivolto a tutti gli ONC, agli appassionati, agli escursionisti e non che desiderano scoprire il mondo di questi viventi, normalmente poco conosciuto. Un mondo ricchissimo di specie, tutte perfettamente inserite nei loro ecosistemi, che talvolta, in una visione antropocentrica si scontra con l’Uomo e con le sue economie. Negli allegati sono indicate tutte le informazioni sulla struttura e la modalità di svolgimento del corso e, per coloro che fossero interessati a partecipare, sono indicate le procedure per perfezionare l’iscrizione. >> scarica la locandina >> scarica il pieghevole Allegati locandina bozza (346 kB)pieghevole corso insetti_def (2 MB)
  • BOSCHI ED ALBERI DELLE ALPI – Corso didattico informativo
    Il CAI di Mirano propone un corso didattico informativo sui “Boschi e Alberi delle alpi” Un corso che ha come scopo il riconoscimento dei principali alberi che caratterizzano i boschi delle nostre montagna. Saranno analizzati le principali essenze arboree. Sarà un impegno didattico che implica, non solo il riconoscimento delle specie, ma anche le relazioni tra specie e ambiente elettivo  condizionamento dei mutamenti climatici sugli alberi degli ambienti umanizzati e prossimo naturali del futuro.   >>> scarica il pieghevole
  • AMMIRA LA MONTAGNA 28^ edizione: DONNE E MONTAGNA
    Programma della 28^ edizione della rassegna “AMMIRA LA MONTAGNA”   >>> scarica il programma  
  • INCONTRO CON LA GEOLOGIA – CORSO DIDATTICO INFORMATIVO
    CAI Dolo e CAI Mirano propongono un corso didattico che ha come tema la geologia. Gli incontri vogliono essere una vera e propria introduzione alla scoperta di quelle particolarità che spesso pongono degli interrogativi sulla fragilità dell’umano; basti pensare al tempo geologico, al fenomeno della fossilizzazione, alla genesi delle montagne, al loro smantellamento ecc. Il corso è aperto a tutti coloro che desiderano ampliare le proprie conoscenze sull’ambiente terrestre, in particolare quello montano, perché è qui che la geologia si esprime e si manifesta in molti dei suoi aspetti. Il corso è strutturato in due parti, una di base per appropriarsi dei concetti fondamentali dell’argomento, e un secondo per approfondire alcuni aspetti delle nostre montagne. Al termine di ogni incontro sarà proposto un test in 20 domande. Alla fine coloro avranno fatto meno errori riceveranno un premio (un libro).   >>> scarica il pieghevole Allegati AMMIRA 2024 (372 kB)pieghevole boschi (9 MB)geologia (2 MB)
  • VALORI E TEMI DELL’ESCURSIONISMO E DEL TREKKING. LE ASSOCIAZIONI SI INTERROGANO
    Venerdi 12 gennaio 2014, VENEZIA Sala Teatro dei Frari San Polo, Calle Drio l’Archivio, 2464/Q (a 5 minuti a piedi da Piazzale Roma e dalla Stazione ferroviaria di Santa Lucia). Convegno e seminario VALORI E TEMI DELL’ESCURSIONISMO E DEL TREKKING LE ASSOCIAZIONI SI INTERROGANO Ambiente, socialità, benessere, motorietà, cultura, spiritualità, sicurezza, formazione, volontariato Saluto di Marina Tonolo coordinatrice sezione Triveneto Trekking Italia e membro del consiglio esecutivo nazionale di trekking Italia Introduzione di Carlo Rubini, co-fondatore della sezione Triveneto di Trekking Italia e membro del consiglio direttivo sezionale Ore 15 Prima sessione GLI ACCOMPAGANTORI TESTIMONIANO, RACCONTANO, RIFLETTONO Intervengono GIUSEPPE BORZIELLO accompagnatore di escursionismo del CAI di Mestre e operatore naturalistico culturale nazionale, presidente del comitato scientifico del CAI veneto friulano e giuliano ELISABETTA GIANESIN accompagnatrice di Trekking Italia Triveneto, del CAI di Bassano e di gruppi ASD Mondo Movimento MARCO FRISON accompagnatore di Trekking Italia Triveneto, vicepresidente dell’associazione di arrampicata sportiva “Sgrafamasegni” di Venezia-Marghera ALBERTO MIGGIANI accompagnatore e Prsidente della Giovane Montagna di Mestre. Segretario del Consiglio di Presidenza nazionale della Giovane Montagna ADELINA TADIELLO accompagnatrice di Trekking Italia Triveneto, già accompagnatrice del CAI di Thiene Modera e coordina VANNA CASONATO accompagnatrice e Pass President nazionale di Trekking Italia Ore 17.30 Seconda sessione TAVOLA ROTONDA Intervengono GERMANO BASALDELLA membro del consiglio di presidenza della Giovane Montagna e vicedirettore della rivista ‘Giovane Montagna’ DORIANA SANAVIO vicepresidente nazionale di Trekking Italia UGO SCORTEGAGNA consigliere centrale del CAI, già vicepresidente della commissione escursionismo del CAI veneto friulano e giuliano Modera e coordina LUCIANA MAGANZA accompagnatrice di Trekking Italia Triveneto In conclusione l’associazione offrirà ai partecipanti un aperitivo con buffet >>> scarica la locandina Allegati LOCANDINA INCONTRO FRARI (240 kB)
  • Presentazione del libro “IN NATURA NEL FRIULI VENEZIA GIULIA 2”
    Anna Lazzati e Dario Cancian presentano il libro “IN NATURA NEL FRIULI VENEZIA GIULIA” vol. 2 Dialogo con gli autori del libro, sulla nascita e crescita di un progetto a più mani per raccontare e promuovere le bellezze e le ricchezze nascoste del patrimonio naturalistico regionale. 35 assaggi di natura, semplici passeggiate e brevi trekking adatti a tutti, fruibili in giornata e in più stagioni, situati in zone ricche di storia e tradizioni. Al termine della serata, verrà illustrato il programma “BOSCHI ED ALBERI. Memoria del passato e radici per il futuro” che il Comitato Scientifico sezionale ha progettato per il 2024. Dove: Sede SAF – SALA EVENTI – Udine via Brigata Re 29 Quando: venerdì 12 gennaio 2024 A Che ora? ore 21 Costo: ingresso gratuito >>> scarica la locandina Allegati innaturafvg2 (3 MB)
  • RIFUGIO BARANA AL TELEGRAFO SENTINELLA DEL CLIMA E DELL’AMBIENTE
    Nell’ambito dell’accordo tra Club Alpino Italiano e Consiglio Nationale delle Ricerche, martedì 16 gennaio 2024 alle ore 21.00 in Via Santa Toscana 11 a Verona presso la locale Sezione CAI, verrà presentato il progetto che coinvolge il Rifugio Gaetano Barana al Telegrafo. L’incontro, aperto ai frequentatori della montagna, vuole informare sulle tematiche che costituiscono la base del progetto “Rifugi Sentinella del clima e dell’ambiente”: motivazioni scientifiche del progetto cambiamento climatico in area montana meteorologia nel contesto del rifugio/area montana l’importanza della divulgazione e formazione iniziative CAI/CNR riguardanti il Rifugio Barana al Telegrafo   Relatori: Antonio Guerreschi – Presidente Sezione CAI di Verona Giuseppe Borziello – Presidente Comitato Scientifico Regionale VFG Alessandro Tenca – Gestore Rifugio Gaetano Barana al Telegrafo Francesco Abbruscato – SOROA del CAI Paolo Bonasoni – CNR Giovanni Margheritini – CSC del CAI Per informazioni https://caiverona.it – https://rifugisentinella.cai.cnr.it Allegati Locandine Rifugio Telegrafo_Verona (2 MB)