Dalla scoperta alla conoscenza dell'ambiente che ci circonda
Icona RSS Icona email Icona home
  • Paesaggio Friuli, ciclo di conferenze alla scoperta del patrimonio culturale friulano

    Pubblicato il dicembre 5th, 2017 admin Nessun commento

    Venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 18.30, in sala Ajace ad Udine, il Comitato Scientifico VFG e la Società Alpina Friulana, organizzano una conferenza dedicata allo straordinario patrimonio culturale di cui è composto il paesaggio del Friuli Venezia Giulia.locandina15dicweb

    La conferenza dal titolo “I segni dell’uomo sulla pelle del Friuli” sarà tenuta dal Prof. Mauro Pascolini (docente di geografia umana e Direttore del dipartimento di Scienze umane e professore ordinario di Geografia dell’Università degli Studi di Udine, e responsabile scientifico per la parte strategica del Piano Paesaggistico Regione Friuli Venezia Giulia), che introdurrà l’argomento sul quale verterà il ciclo di “Lezioni di Cultura Alpina 2018”.

    Dopo il notevole successo delle prime cinque edizioni dedicate all’acqua, alla geologia, agli alberi, ai fiori ed alla fauna del Friuli Venezia Giulia, il nuovo ciclo di incontri delle Lezioni di Cultura Alpina della Società Alpina Friulana dal titolo “PAESAGGIO FRIULI” è dedicato al componente che ha maggiormente influito nella costruzione del paesaggio friulano: l’Uomo.

    Un paesaggio, quello friulano, costruito dal tempo e dalla mano dell’uomo che lo ha trasformato nel corso dei millenni, nel quale si fonde il passato e il nuovo di un territorio che non è solo il luogo in cui si vive e si lavora, ma che conserva la storia degli uomini che lo hanno abitato e trasformato e dei segni che lo hanno caratterizzato e che contiene un patrimonio diffuso, ricco di dettagli e soprattutto di una fittissima rete di rapporti e interrelazioni tra i tanti elementi che lo contraddistinguono.

    Anche in questa edizione delle Lezioni di Cultura Alpina, i massimi esperti del settore accompagneranno i partecipanti in un viaggio di approfondimento della conoscenza di questo argomento parlando di come l’uomo, nel corso dei millenni, ha fortemente caratterizzato il paesaggio friulano. Castellieri e romanizzazione, pievi e castelli, miniere e cave, rogge e canali, dighe e bonifiche, vite e gelso, meccanizzazione agricola, ferrovie, mulattiere, trincee, terminando poi con la ricostruzione post-terremoto: questi e molti altri ancora sono gli argomenti che verranno approfonditi, andando a ricercare anche in ambiente, con tre escursioni diverse, gli elementi paesaggistici più caratterizzanti.

    Il corso è aperto a tutti: studiosi, esperti e insegnanti potranno confrontarsi con altri colleghi, gli studenti avranno la possibilità di ampliare il proprio bagaglio di conoscenze e trovare stimolo per ulteriori studi, approfondimenti e ricerche, i semplici appassionati troveranno modo di soddisfare le proprie curiosità. I partecipanti riceveranno un attestato, che gli studenti potranno utilizzare anche ai fini dell’ottenimento del credito scolastico.

    La conferenza è aperta a tutti, l’ingresso libero (posti limitati). Al termine della conferenza, chi lo desiderasse, potrà formalizzare l’iscrizione al corso di formazione che inizierà venerdì 2 marzo 2018.
    L’iniziativa ha il patrocinio della Regione FVG, del Comune di Udine e dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche.

    >>> locandina della conferenza
    >>> pieghevole corso

    I commenti sono chiusi.