Dalla scoperta alla conoscenza dell'ambiente che ci circonda
Icona RSS Icona email Icona home
  • Corso di geografia sui gruppi Marmarole e Antelao

    Pubblicato il aprile 29th, 2018 admin Nessun commento

    Corso Geografia Fondazione G.Angelini 2018 impaginato_Page_1La Fondazione G. Angelini in collaborazione con le sezioni cadorine del CAI, ha organizzato per il periodo dal 6 al 8 luglio 2018, un corso di formazione interdisciplinare di geografia sui gruppi Marmarole e Antelao dal titolo:

    “Aspetti geologici, geomorfologici, antropici e paesaggistici sui Gruppi Marmarole e Antelao. Sistema n. 5 di Dolomiti UNESCO”

    E’ un corso interdisciplinare di Geografia, intesa come crocevia di scienze diverse, dedicato all’ambiente montano con escursioni sul territorio. Il corso si pone come obiettivo l’osservazione del paesaggio nella sua complessità tra elementi ambientali e culturali in relazione ed evoluzione nel corso del tempo, quale bagaglio di nozioni, idee ed esperienze personali da trasmettere come insegnanti ed accompagnatori.

    >>> brochure dettagliata
    >>> modulo iscrizione

  • Montagne ferite: VI° corso monotematico alpinismo giovanile sezione CAI di Belluno e Longarone

    Pubblicato il aprile 15th, 2018 admin Nessun commento

    IMG_9293La Prima guerra mondiale è stato un evento che ha cambiato la storia dell’Europa e che ha segnato indelebilmente anche le nostre montagne.

    In occasione delle celebrazione del Centenario, le sezioni CAI di Belluno e Longarone desiderano offrire ai giovani un percorso grazie al quale scoprire i segni lasciati sulle Dolomiti dal conflitto, ricordando gli avvenimenti storici, ma soprattutto “rivivendo” vicende umane sopportate dai combattenti e dalla popolazione. La lettura del diario di Giuseppe Boschet, bambino che ha vissuto la guerra, sarà descrizione efficace degli effetti della guerra insieme alle pagine di diari di combattenti.

    La visita di luoghi dove ancora sono visibili i segni del grande lavoro fatto dai combattenti offre l’occasione di riconoscere alle montagne la caratteristica di luogo della memoria, che merita  rispetto e di cui tutti siamo responsabili.

    Dal momento che la guerra nasce da un conflitto di “interessi”, sarà preso in esame, nelle uscite del corso, la gestione del conflitto che può diventare scontro aperto e fonte di rottura delle relazioni, ma che può essere superato.

    Il successo degli scorsi anni e l’aumento dei partecipanti ha indotto le Commissioni a prevedere due corsi diversificati nel rispetto dell’età dei giovani: uno rivolto a soggetti dall’età di 6 anni agli 10, il secondo ai ragazzi dai 10 ai 17 anni in regola con il tesseramento CAI 2018. Le lezioni e le uscite sono distribuite da maggio a settembre.

    La presentazione del corso è avvenuta sabato 7 aprile alle ore 17.00 presso la sede CAI in Piazza S.G. Bosco n. 11. Le iscrizioni saranno accolte solo via mail a fs.squillace@gmail.com a partire dalle ore 15.00 di giovedì 12 aprile 2018.

     

    >>> scarica il pieghevole del corso con tutti i dettagli

  • La geologia delle nostre montagne – Un corso a Conegliano

    Pubblicato il aprile 5th, 2018 admin Nessun commento

    Locandina Corso Geologia 2018Segnaliamo che la Sezione CAI di Conegliano ha realizzato un corso sulla “geologia delle nostre montagne” che avrà inizio lunedì 07 maggio 2018 alle ore 20.45 presso la sede della Sezione, in Via Rossini n.2/b a Conegliano (ndr. dietro la stazione ferroviaria).

    L’evento è patrocinato dal Comune di Conegliano, dal Comitato Scientifico Veneto Friulano Giuliano e dalla Commissione Interregionale Veneto FVG TAM (Tutela Ambiente Montano).

    Per maggiori info scaricare la brochure dettagliata.

    >>> scarica il pieghevole

  • Aggiornamento ONC 2018

    Pubblicato il marzo 19th, 2018 admin Nessun commento

    programmapaluzza rel2L’acqua, fonte di vita per il nostro pianeta. Un bene dal valore inestimabile, ma che non sempre è usato in maniera responsabile. L’acqua è importante per lo sviluppo di svariati ambiti, ma l’acqua è sinonimo di vita. Dall’acqua ha avuto origine la vita sulla Terra e, senza di essa, si porrebbe fine all’esistenza dell’intero pianeta.

    Vista l’importanza di questa risorsa, abbiamo voluto approfondire l’argomento dedicando all’acqua il prossimo corso di aggiornamento per Operatori Naturalistici e Culturali di 1° livello.

    Sabato 15 e Domenica 16 settembre 2018
    LE ACQUE INTERNE, FONTI DI VITA
    PER L’AMBIENTE E PER L’UOMO

    Paluzza (UD) – Centro CESFAM

    >> scarica il programma dettagliato
    >> modulo di iscrizione

     

  • Corso per Operatori Naturalistici e Culturali

    Pubblicato il gennaio 30th, 2018 admin Nessun commento

    5° CORSO PER OPERATORI NATURALISTICI E CULTURALIopuscolo corso regionale2015 finale

    Il Comitato Scientifico Veneto, Friulano e Giuliano organizza per il 2018 il “5° Corso per Operatori Naturalistici e Culturali” di 1° livello

    Le finalità del corso sono di formare soci con esperienza in Sezione sulle tematiche naturalistiche e culturali che la montagna offre, per poterle comunicare e divulgare agli altri soci, attraverso l’organizzazione di escursioni a tema, serate culturali, convegni o con la realizzazione di articoli ecc.

    Il corso seguirà – dopo due giornate di base comune per gli iscritti che non siano già titolati o sezionali – una scansione di tipo ecologico degli argomenti trattati: dai fattori abiotici dell’ambiente naturale alpino, a quelli biotici e all’interazione tra di essi, fino a comprendere il complesso ecosistema delle nostre montagne, in cui l’uomo è spesso protagonista determinante.

    Il corso è organizzato in 2 giornate di sabato e 5 fine settimana, per un totale di 12 giornate. Nell’ultimo fine settimana, si svolgeranno il test finale (che verterà sugli argomenti affrontati nei precedenti incontri) e la prova pratica di conduzione in ambiente naturale.

    >>> prosegui la lettura

  • C’era una volta la montagna

    Pubblicato il dicembre 28th, 2017 admin Nessun commento

    Lceraunavoltaweba Commissione Culturale del CAI Mirano organizza per i mesi di febbraio e marzo 2018 un corso didattico/formativo con il quale vuole richiamare l’attenzione dei propri soci, delle istituzioni e dei cittadini verso personaggi, strutture, situazioni ed emergenze ambientali dimenticate, desuete, trascurate o che stanno scomparendo e di cui dovremmo riappropriarci perché sono testimonianze e importanti della nostra cultura.

    Il percorso di approfondimento orienta a comprendere quanto sia indispensabile recuperare e sviluppare in chiave sostenibile la montagna. Il problema attuale della montagna non è infatti averla dimenticata, ma è non essere più al centro del mondo, com’erano le Alpi un po’ di secoli fa, citando Annibale Salsa in uno dei suoi lavori sull’identità alpina.

    Per informazioni dettagliate potete scaricare il pieghevole.

    >>> scarica il programma dettagliato

  • Corso sui Grandi Carnivori a Camposampiero

    Pubblicato il dicembre 18th, 2017 admin Nessun commento

    CorsoCamposampieroLa Sezione di Camposampiero del Club Alpino Italiano con la collaborazione e supporto del Gruppo Grandi Carnivori CAI organizza il corso didattico formativo “IL RITORNO DEI GRANDI CARNIVORI NELLE ALPI”.

    Il corso è aperto ai soci e agli interessati previa iscrizione e versamento della quota di partecipazione (max 50 iscritti). Gli incontri si terranno mercoledì 7-14-21 e 28 Febbraio 2018 alle ore 20.30 presso la saletta conferenze della Casa delle Associazioni in Via Tiso 12 a Camposampiero (PD).
    >>> scarica il programma

  • Paesaggio Friuli, ciclo di conferenze alla scoperta del patrimonio culturale friulano

    Pubblicato il dicembre 5th, 2017 admin Nessun commento

    Venerdì 15 dicembre 2017, alle ore 18.30, in sala Ajace ad Udine, il Comitato Scientifico VFG e la Società Alpina Friulana, organizzano una conferenza dedicata allo straordinario patrimonio culturale di cui è composto il paesaggio del Friuli Venezia Giulia.locandina15dicweb

    La conferenza dal titolo “I segni dell’uomo sulla pelle del Friuli” sarà tenuta dal Prof. Mauro Pascolini (docente di geografia umana e Direttore del dipartimento di Scienze umane e professore ordinario di Geografia dell’Università degli Studi di Udine, e responsabile scientifico per la parte strategica del Piano Paesaggistico Regione Friuli Venezia Giulia), che introdurrà l’argomento sul quale verterà il ciclo di “Lezioni di Cultura Alpina 2018”.

    Dopo il notevole successo delle prime cinque edizioni dedicate all’acqua, alla geologia, agli alberi, ai fiori ed alla fauna del Friuli Venezia Giulia, il nuovo ciclo di incontri delle Lezioni di Cultura Alpina della Società Alpina Friulana dal titolo “PAESAGGIO FRIULI” è dedicato al componente che ha maggiormente influito nella costruzione del paesaggio friulano: l’Uomo.

    Un paesaggio, quello friulano, costruito dal tempo e dalla mano dell’uomo che lo ha trasformato nel corso dei millenni, nel quale si fonde il passato e il nuovo di un territorio che non è solo il luogo in cui si vive e si lavora, ma che conserva la storia degli uomini che lo hanno abitato e trasformato e dei segni che lo hanno caratterizzato e che contiene un patrimonio diffuso, ricco di dettagli e soprattutto di una fittissima rete di rapporti e interrelazioni tra i tanti elementi che lo contraddistinguono.

    Anche in questa edizione delle Lezioni di Cultura Alpina, i massimi esperti del settore accompagneranno i partecipanti in un viaggio di approfondimento della conoscenza di questo argomento parlando di come l’uomo, nel corso dei millenni, ha fortemente caratterizzato il paesaggio friulano. Castellieri e romanizzazione, pievi e castelli, miniere e cave, rogge e canali, dighe e bonifiche, vite e gelso, meccanizzazione agricola, ferrovie, mulattiere, trincee, terminando poi con la ricostruzione post-terremoto: questi e molti altri ancora sono gli argomenti che verranno approfonditi, andando a ricercare anche in ambiente, con tre escursioni diverse, gli elementi paesaggistici più caratterizzanti.

    Il corso è aperto a tutti: studiosi, esperti e insegnanti potranno confrontarsi con altri colleghi, gli studenti avranno la possibilità di ampliare il proprio bagaglio di conoscenze e trovare stimolo per ulteriori studi, approfondimenti e ricerche, i semplici appassionati troveranno modo di soddisfare le proprie curiosità. I partecipanti riceveranno un attestato, che gli studenti potranno utilizzare anche ai fini dell’ottenimento del credito scolastico.

    La conferenza è aperta a tutti, l’ingresso libero (posti limitati). Al termine della conferenza, chi lo desiderasse, potrà formalizzare l’iscrizione al corso di formazione che inizierà venerdì 2 marzo 2018.
    L’iniziativa ha il patrocinio della Regione FVG, del Comune di Udine e dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche.

    >>> locandina della conferenza
    >>> pieghevole corso

  • LA LAGUNA DI VENEZIA E LE DOLOMITI

    Pubblicato il settembre 7th, 2017 admin Nessun commento

    laguna di venezia - volantino 2La Sezione di Mestre del Club Alpino Italiano propone un corso finalizzato alla conoscenza di quel territorio tanto unico quanto fragile che è la Laguna di Venezia. In un’ottica di lettura integrata del paesaggio, la Laguna è riguardata sotto i diversi aspetti, ivi compreso quello storico, senza tralasciare il profondo legame della Serenissima con le Dolomiti, specialmente per l’approvvigionamento di legname, risorsa vitale per la Città e per il suo Arsenale.

    Il corso è articolato in sei serate e tre uscite in ambiente.

    >>> scarica il programma dettagliato

  • ORSO BRUNO, la convivenza possibile

    Pubblicato il agosto 6th, 2017 admin Nessun commento

    locandina_WEB

    Convegno/giornata Nazionale di studio sull’Orso bruno

    Prosegue il lavoro di formazione, informazione e divulgazione del Gruppo Grandi Carnivori del CAI, che forte degli ottimi risultati ottenuti in questi mesi di intenso lavoro, propone ai soci un importante ed articolato appuntamento di carattere Nazionale sull’Orso bruno.

    Grazie al coordinamento organizzativo della TAM SAT, alla collaborazione della SAT di Trento, del Comitato Scientifico Centrale, dalla commissione TAM Centrale, del Parco Naturale Adamello Brenta, della PAT di Trento e del MUSE, sabato 7 e domenica 8 Ottobre 2017 a TRENTO con inizio alle ore 9.00 di sabato, presso la sala conferenze del MUSE -Corso del Lavoro e della Scienza 3- si terrà un convegno-giornata di studio dal titolo: ORSO BRUNO, la convivenza possibile.

    Per l’intera giornata si alterneranno grandi esperti e ricercatori, ma anche allevatori, ed agricoltori per parlare del perché della scomparsa e dell’attuale ritorno nelle Alpi dell’orso bruno, lo status attuale nelle Alpi ed in Italia (ci sarà uno specifico spazio per l’Orso bruno marsicano), del monitoraggio e della gestione della popolazione alpina, della genetica degli orsi e della sua importanza applicativa sul futuro della gestione dei grandi carnivori.

    Seguirà una tavola rotonda dal tema  “L’orso e l’uomo una convivenza possibile?” con la presenza di un rappresentante della Provincia Autonoma di Trento, di un allevatore, di un apicoltore, di un rappresentante dell’azienda di Promozione Turistica e un rappresentante del Parco Naturale Adamello Brenta.

    Il convegno si concluderà con un dibattito aperto al pubblico.

    Dopo cena è prevista un’altra interessante sessione con un incontro aperto al pubblico su tematiche culturali e di convivenza legate all’orso bruno.

    La domenica sarà possibile, per massimo 40 soci, effettuare un’escursione guidata nell’ambiente di vita dell’orso alla ricerca di tracce e segni di presenza.

    La giornata di sabato è aperta gratuitamente a tutti i soci CAI, previa iscrizione obbligatoria entro il 2 ottobre 2017 disponibilità di massimo 100 posti.

    Per la giornata di domenica è necessario al momento dell’iscrizione on line segnalare la propria intenzione a partecipare e successivamente versare la somma di 10 euro per le spese di trasporto in corriera nella zona dell’escursione, saranno prese in considerazione le richieste in ordine di arrivo sino ad un massimo di 40 posti.

    >>> scarica la locandina
    >>> scarica il programma dettagliato

new balance femmeJordan chaussurejordan scarpeair jordan femmejordan femmejordan hommejordan chaussureAir max femmenew balance femme